|  |  |  |  |  |  | 

 
Chi siamo Attività Liturgia Pubblicazioni Notizie Area Riservata



Il Portale F.A.C.I.

Rivista L'Amico del Clero
Comunicato della Congregazione per le Chiese Orientali: Colletta per la Terra Santa 2020 Comunicato della Congregazione per le Chiese Orientali: Colletta per la Terra Santa 2020 Comunicato della Congregazione per le Chiese Orientali: Colletta per la Terra Santa 2020

L’attuale situazione di pandemia da Covid-19 coinvolge molte Nazioni e in molte di esse sono in atto delle misure di prevenzione che impediscono la normale celebrazione comunitaria dei Riti della Settimana Santa.

Le comunità cristiane in Terra Santa, pure esposte al rischio del contagio e che vivono in contesti spesso già molto provati, beneficiano ogni anno della generosa solidarietà dei fedeli di tutto il mondo, per poter continuare la loro presenza evangelica, oltre che mantenere le scuole e le strutture assistenziali aperte a tutti i cittadini per l’educazione umana, la pacifica convivenza, e la cura soprattutto dei più piccoli e dei più poveri.

Per tale motivo, il Santo Padre Francesco ha approvato la proposta che la Colletta di Terra Santa, per l’anno 2020, sia collocata nella domenica 13 settembre, in prossimità della Festa dell’Esaltazione della Santa Croce.

In Oriente come in Occidente, la celebrazione che ricorda il ritrovamento della Reliquia della Croce da parte di Sant’Elena e di fatto l’inizio del culto pubblico a Gerusalemme con la costruzione della Basilica del Santo Sepolcro, sarà un segno di speranza e di salvezza ritrovata dopo la Passione a cui molti popoli sono ora associati, oltre che di solidale vicinanza a chi continua a vivere il Vangelo di Gesù nella Terra ove “tutto ebbe inizio”.

[00449-IT.01] [Testo originale: Italiano]

Traduzione in lingua inglese

The current COVID-19 pandemic concerns many countries and in many of them preventive measures preclude the normal community celebration of Holy Week.

The Christian communities in the Holy Land, also exposed to the risk of contagion and living in contexts already full of serious sufferings, benefit every year from the generosity of the faithful from all over the world. This solidarity enables them to continue their evangelical presence, in addition to maintaining schools and social structures that assist all citizens with healthcare, education and peaceful coexistence, attending above all to the weakest and poorest.

For this reason, Pope Francis has approved the proposal that the Collection for the Holy Land, for the year 2020, take place on Sunday, 13 September, near the feast of the Exaltation of the Holy Cross.

The celebration that commemorates the discovery of the Relics of the Cross by Saint Helen also marks a new beginning of public worship in Jerusalem, with the construction of the Basilica of the Holy Sepulchre. May it be a sign of hope and salvation after the Passion to which many peoples are now associated, as well as solidarity with those who continue to live the Gospel of Jesus on the Land where “it all began”.

[00449-EN.01] [Original text: Italian]

[B0197-XX.01]