|  |  |  |  |  |  | 

 
Chi siamo Attività Liturgia Pubblicazioni Notizie Area Riservata



Il Portale F.A.C.I.

Rivista L'Amico del Clero
Scarp di luglio: i cammini d’Italia

Per il numero di luglio di Scarp de' tenis, il mensile della strada promosso da Caritas Ambrosiana e Caritas Italiana, l'editoriale del direttore Stefano Lampertico è dedicato al Global Summit dei giornali di strada, in programma a Milano nel 2020, e non solo...
Ve lo anticipiamo, qui di seguito...

 

Milano, cuore del mondo. Non solo per l’annuncio olimpico che ha assegnato al capoluogo meneghino e a Cortina i Giochi del 2026.
Ma anche, e soprattutto per noi, per l’altro annuncio che vede Scarp protagonista.
Nel giugno del 2020 sarà proprio la città dove è nato il nostro giornale e dove ha la sua sede la redazione centrale a ospitare, ed è una prima volta assoluta per l’Italia, il Global Summit dei giornali di strada. L’annuncio è stato dato ad Hannover, dove pochi giorni fa si è concluso l’incontro annuale con le redazioni degli streetmagazine di tutto il mondo. Il Global Summit è una straordinaria occasione di confronto, per raccogliere idee, per sentirsi raccontare i progetti innovativi dei giornali di strada degli altri Paesi, per ascoltare l’opinione di testimoni autorevoli.E quello di Milano (su twitter, facebook e instagram utilizzeremo l’hashtag #milano2020) si annuncia già come un Summit molto atteso. Il nostro è sempre stato un Paese ospitale e Milano, in questi anni, si è trasformata da città industriale e del business soltanto, anche in una meta turistica importante.
Faremo ovviamente del nostro meglio per garantire ai cento e più colleghi che arriveranno dai cinque continenti una bella accoglienza dai tratti tipicamente italiani. Il numero che state per leggere è ricco di storie positive. Vi raccontiamo l’Italia che cammina. Sono sempre di più le persone che scelgono la lentezza del camminare a piedi sulle antiche vie di cui è ricco il Paese. Vi raccontiamo le storie di chi cammina da tempo, di chi ospita i pellegrini, dei borghi che sono rinati intorno a questo nuovo modo di vivere il proprio tempo. E poi, due straordinarie interviste. La prima, a Mr Sting. L’ex leader dei Police, rockstar a livello globale, racconta a Scarp de’ tenis non solo le sue straordinarie canzoni, ma anche il suo impegno per la difesa dei diritti delle persone e dell’ambiente. Paolo Rumiz, invece, collega e maestro di giornalismo, ci racconta la sua idea di Europa nata dalla tradizione benedettina e dalle migrazioni. Scarp de’ tenis torna tra un mese con il numero doppio agosto-settembre.