|  |  |  |  |  |  |  | 

 
Chi siamo Attività Liturgia Pubblicazioni Notizie Area Riservata



Il Portale F.A.C.I.

Rivista L'Amico del Clero
ANNO LITURGICO
IL TEMPO DI AVVENTO
 
- Il tempo di Avvento dura quattro settimane, durante le quali siamo chiamati a metterci in atteggiamento di attesa.
La festa del Natale risale alla prima metà del quarto secolo, ma solo nel sesto secolo si è creato un tempo di preparazione, di riflessione e di penitenza che assumerà più avanti un vero e proprio carattere liturgico. L'Avvento è un tempo vissuto nell'attesa della venuta del Signore. La prima parte è orientata all'annunciazione della venuta gloriosa di Cristo, la seconda è concentrata sulla nascita del Figlio di Dio, sull'Incarnazione del Verbo. Tempo di attesa e speranza, ma anche tempo di ascolto e riflessione sul Regno di giustizia e di pace inaugurato dalla venuta del Messia. La SOLENNITÀ DELL'IMMACOLATA CONCEZIONE (8 dicembre) ricorda l'opera del Salvatore che ha santificato la Madre fin dal suo concepimento. Il tempo di Avvento è dunque il tempo dell’attesa e della preparazione all’incontro con Dio. Il colore che contraddistingue questo primo anno liturgico è il viola.

 
IL TEMPO DI NATALE
 
- Inizia con la Santa Messa del 24 dicembre e si conclude con la domenica successiva all’Epifania, cioè con la festa del Battesimo di Gesù. La SOLENNITÀ DEL NATALE (25 dicembre) celebra la nascita e l'incarnazione del Figlio di Dio. Il 26, 27, 28 dicembre rispettivamente le feste  di Santo Stefano, San Giovanni Evangelista, Santi Innocenti.
Il tempo di Natale è il tempo della gioia perché celebriamo il Signore che è venuto in mezzo a noi e, da allora, non ci ha mai abbandonato. Dalla nascita di Gesù, si passa a celebrare la sua manifestazione al mondo (SOLENNITÀ DELL’EPIFANIA), la rivelazione della sua natura divina e della sua affermazione come Messia (FESTA DEL BATTESIMO), la sua vita in famiglia (FESTA DELLA SANTA FAMIGLIA) e la santità della Madre (SOLENNITÀ DI SANTA MARIA MADRE DI DIO). Il colore liturgico è il bianco.

 
IL TEMPO ORDINARIO
 
- Il tempo Ordinario inizia dopo la domenica del Battesimo di Gesù e si interrompe con il MERCOLEDÌ DELLE CENERI, per riprendere dopo la  domenica di Pentecoste e protrarsi fino alla domenica di Cristo Re. La domenica successiva sarà ancora la prima domenica di Avvento, quando l’anno liturgico avrà di nuovo il suo inizio.
Il tempo Ordinario è il tempo della speranza, dell’ascolto e della testimonianza nella vita quotidiana. Il colore liturgico è il verde.

 
IL TEMPO DI QUARESIMA
 
- Inizia con il Mercoledì delle Ceneri, dura cinque settimane e si protrae fino alla domenica delle Palme. Ricalcando i quaranta giorni passati da Gesù nel deserto, la Quaresima dura quaranta giorni. Proprio perché ci aiuta a rivivere il periodo di penitenza e di sacrificio vissuto da Gesù, essa è un tempo di penitenza, di conversione, di lotta contro il male, di rinascita in preparazione alla Pasqua, il centro della nostra fede. Il colore liturgico è il viola. Durante la Quaresima non si canta l’alleluia.
 
LA SETTIMANA SANTA  E  IL TRIDUO PASQUALE (GIOVEDÌ SANTO, VENERDÌ SANTO, SABATO SANTO)
 
- Inizia con la Domenica delle Palme e si conclude con il Sabato Santo, prima della grande VEGLIA PASQUALE.
Durante questa settimana siamo chiamati a rivivere la vicenda di Gesù dal suo ingresso a Gerusalemme, dove era stato salutato con le Palme, alla sua morte, sepoltura e risurrezione.
Nel Giovedì Santo si ricordano l'ultima cena (che è stata la prima Messa), l'istituzione del sacerdozio e il gesto della lavanda dei piedi, segno di amore e di servizio.
Il Venerdì Santo non si celebra Messa, si fa memoria della Passione di Gesù.

 
IL TEMPO PASQUALE
 
- Inizia con il giorno di PASQUA e si conclude con la domenica della PENTECOSTE. Durante questo periodo tutti i cristiani sono chiamati a riflettere sul significato della RISURREZIONE E ASCENSIONE DI GESÙ. lI colore liturgico è il bianco.